33) - Paolo Navale: il Surrazionale è sigiziale. 2006

33) - Paolo Navale: ... come il sizigiale, altro concetto messo a punto da me e che ha molte similitudini con il surrazionale, quest’ultimo non si rifà solo ad Eraclito. Di Cinzia Faraco che (grazie sempre al lavoro immenso di Francesca Baboni sul tema) parlando di Eraclito sottolinea la valenza degli opposti insita nel nostro termine, riporto solo che: solo il contingente è visibile mentre ciò che è reale, l’essere, supera di gran lunga i nostri sensi. Sempre Eraclito, che non è proprio lui il primo surrazionalista della storia, ma ce ne sono stati ben altri prima di lui, parla dell’insufficienza dei sensi a raggiungere l’imponderabile. Eraclito non era un manicheo, Paolo Navale invece si! ah!ah! (Risate dei presenti! ndr). Dunque, l'arte surrazionale sarebbe, non sensuale e quintessenzialmente concettuale, ovvero sovra-sensibile e animista.

Paolo Navale: discussione sul Surrazionale. Milano 2006.